Ha grande cuore la Boys. A Vitulazio termina 2-2

0
246

Vitulazio: Mesolella, Rivieccio, Scuro, Aversano, Addonisio, De Muto, D’Anna, Coppola, De Matteo, Piccirillo (59’ Coppola E.,), Gravina V. (77’ Gravina A.). A disp.: Nigro, De Vivo, Magliocca, Vitale, Gravina C., Russo, Sannazzaro. All.: Alfonso Valente

Boys Caivanese: Buonocore, Mennillo, De Chiara (80’ Falco), D’ Angelo (74’ Silvestre), Golino, Lanzillo, Cafaro, Vitale (63’ Fibiano), Idigbogu (59’ Puca), Sacco, Esposito (59’ Cerchia). A disp.: Testa, D’Amuro, Lupoli, Mellone. All.: Pio Brianese (Dello Margio squalificato)

Arbitro: Giovanni Vinoso di Nola. Assistenti: Pepe e Di Palma di Nocera Inf.

Reti: 41’ Aversano, 53’ Cafaro, 54’ Piccirillo, 86’ Cafaro.

Ammoniti: Golino, Cafaro, Lanzillo, Sacco (B.C); Rivieccio, Di Matteo (V)

Espulso al 39’ Golino

Note: Gara giocata a porte chiuse.  Recupero 2’ e 5’

Termina in parità Vitulazio – Boys Caivanese. Il migliore della gara è stato senza dubbio il pubblico gialloverde che nonostante la gara si giocasse a porte chiuse ha prima affollato l’esterno della struttura casertana per poi trovare spazio su un balconcino di fortuna non facendo mai mancare l’apporto ai gialloverdi. Il peggiore, ancora una volta della sezione di Nola, è l’arbitro che condiziona oltremodo una partita fischiando sistematicamente e punendo con ammonizioni senza senso i ragazzi ospiti.

Primo tempo – La Boys parte benissimo e già al 1’ è bravo D’Angelo a recuperare il pallone fermo alla bandierina, salta il diretto avversario e in area serve Cafaro che è fermato al momento della conclusione.

Al 19’ Vitale prova il jolly da ventri metri, palla che stava per ingannare l’estremo di casa col pallone che sfiora la parte alta della traversa.

Vitulazio che palleggia bene e al 25’ Piccirillo da sinistra crossa per De Matteo ben appostato, buona la fase difensiva gialloverde che sventa il pericolo.

Caivanese che potrebbe passare al minuto 27’, Idigbogu riceve palla da destra e colpisce a colpo sicuro, incredibile ed efficace Scuro che si oppone quasi sulla linea.

Al 39’ cambia la gara. De Matteo scappa sulla sinistra, si oppone Golino col gomito alto, per l’arbitro è il secondo giallo (il primo molto discutibile) e guadagna anzitempo gli spogliatoi. Da fuori area, spostato a sinistra arriva il gol dell’ex: bolide di Aversano che calcia al secondo palo con traiettoria che cambia all’ultimo, Buonocore è battuto.

Secondo  tempo – La Boys parte ancora bene. Al 49’ azione in mischia nell’area casertana, palla che balla sulla linea di porta con l’arbitro che ferma tutto fischiando fallo sul portiere e ammonizione per Lanzillo (molto dubbia). Al 53’ arriva il pari. Sacco tiene palla a destra e calcia lungo a scavalcare la difesa che poco attenta lascia Cafaro solo, l’attaccante stoppa la sfera e calcia con potenza sotto la traversa trovando il gol.

La gioia dura pochissimo, dopo un minuto ancora una disattenzione difensiva, da fallo laterale da sinistra la palla arriva sul lato opposto dove solo Piccirillo in area calcia senza problemi battendo Buonocore.

Gli ospiti non demordono e a testa bassa tentano di riprendere la gara nonostante l’inferiorità numerica. Nel frattempo l’arbitro per ben quattro volte cambia il fallo laterale dalla Boys al Vitulazio per errore, a suo dire, di centimetri guadagnati sulla battuta.

Alla mezz’ora i gialloverdi per ben due volte chiedono il penalty: prima per fallo di mano di un difensore su conclusione ravvicinata, poi per netto contatto alle spalle su De Chiara.

Poco dopo ci prova Cerchia con un tiro cross subito dopo il centrocampo, palla che si stava infilando nell’angolino alto con Mesolella che devia in angolo.

Nei minuti finali prima il palo colpito da Fibiano con grande responsabilità del portiere che aveva il pallone tra le mani, poi due volte Cerchia impatta il pallone da calcio d’angolo aggredendolo al primo palo ma la palla è sempre a lato.

Quando tutto sembra svanire arriva la dormita della difesa di casa, all’ 86’palla lunga per la testa di Puca che spizza per Cafaro che parte solo e con calma batte Mesollella per il pari.

Partita finita? Non ancora!

Entrambe le formazioni allungate tentano il gol vittoria, a due minuti dalla fine ancora disattenzione degli ospiti sulla destra con palla che arriva sui piedi di Coppola A., che incrocia bene ma la palla esce di un soffio alla destra del portiere.

Dopo aver concesso cinque minuti recupero, l’arbitro lascia il Vitulazio attaccare, la Boys recupera palla a dieci secondi dalla fine ma per il sign. Vinoso va bene così. Non concede l’ultima azione e fischia poco prima una gara che lo rende il peggiore in campo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here