Il 29° torneo Calcio Insieme continua la sua corsa, tappa a San Giorgio a Cremano

0
303

Martedì 5 marzo, alle ore 10,30 presso il PalaVeliero di San Giorgio a Cremano,
il Torneo Calcio Insieme continuerà la sua corsa verso la conclusione dopo la pausa
natalizia. Tale torneo, che ha ottenuto il patrocinio morale della Regione Campania,
rappresenta una originale esperienza di riabilitazione psichiatrica e psicosociale che
utilizza il calcio quale strumento/mezzo terapeutico per gli utenti coinvolti.

Nato nel 1993, questo progetto ha compiuto 31 anni. La continuità e la capacità organizzativa mostrata finora sono state la sua forza in questi anni, nonostante il Covid.
Calcio Insieme coinvolge i Servizi di Salute Mentale delle varie AASSLL della
nostra Regione e, nonostante le molteplici difficoltà, sia di ordine economico che
culturale che gli operatori incontrano ogni anno, continua a r-esistere. Le squadre
che partecipano a questa competizione appartengono alle seguenti Unità Operative di
Salute Mentale di: Scampia, Secondigliano,Vomero,Zona mercato e Ponticelli(ASL
NA1), Pollena-Cercola, Torre Annunziata e San Giorgio a Cremano (ASLNA3sud),
Nocera Inf (ASLSA),Comunità Terapeutica Emme Due Sessa Aurunca
(CASERTA).

“Utenti ed operatori in campo nella stessa squadra, a rappresentare
simbolicamente e metaforicamente una sinergia di intenti che va al di là di ogni
risultato calcistico- afferma Luciano Evangelista, Educatore Professionale, co-
fondatore della iniziativa- per cui vincere o perdere una partita non importa ma crea
le condizioni e le basi affinchè si rafforzi quel contratto terapeutico e solidale tra noi
(pazienti ed operatori ndr) per un futuro costruttivo, sereno e positivo, laddove l’altro
non è un avversario da evitare ma da incontrare”. Gli utenti ed operatori coinvolti
sono stati circa 80. L’iniziativa è condotta con la collaborazione tecnico-
organizzativa dell’AICS di Napoli. “Insieme per uno sport di tutti perché lo sport
è per tutti ed aiuta a migliorarsi…”. Calcio Insieme quale realtà di riferimento
istituzionale di un contesto riabilitativo-sportivo, è divenuto partner del progetto
nazionale Crazy for Football condotto dal prof. S. Rullo ed il suo team di Roma
oltreché supporta in maniera solida il progetto del Napoli for Special che si espleta
in un contesto nazionale riconosciuto dalla federazione presso il Centro Sportivo
di Cercola.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here