E sono tre! Terza vittoria consecutiva nel derby. Al ‘Papa’ è festa grande

0
605

Boys Caivanese: Martucci, Silvestre, Bassolino, Sacco (85’ Golino), Aliperta, Lanzillo, Cafaro (88’ Martiniello), Pingue, Di Pietro (65′ Falco), Spilabotte (73’ Esposito), D’Angelo (69′ Arenella). A disp.: Buonocore, Mennillo, Vitale, Puccinelli. All.: Marco Mazziotti

Cardito Calcio: Loffredo, Di Micco, Barbato (63’ Mormile), Giacco, Capogrosso, Ferone (88’ Pariso), Russo, Sardo, Martino, Gisonni, D’Agostino. A disp.: Odesco, Valentino, Gallifuoco, Viola, Romagnuolo, De luca, Lupoli. All.: Giuseppe Barra.

Arbitro: Massimo Pio D’Alterio di Nola. Assistenti: Spampanato e Falco di Nola.

Rete: 15’ Sacco

Ammoniti: Di Pietro, Aliperta, Arenella (B.C.); Giacco (C.)

Espulso al 90’ Falco

Cardito – Grazie alla terza vittoria consecutiva la Boys Caivanese si aggiudica il derby dei derby, decide il match un gran gol di Sacco al 15′ del primo tempo. Spalti gremiti, tifo incessante, ancora una volta i supporters caivanesi hanno dimostrato di meritare un palcoscenico diverso.

Primo tempo – Primi 45’ in favore dei padroni di casa, che al 15′, al primo vero affondo trovano il gol, tutto nasce da una grande protezione della sfera del bomber Di Pietro che serve il pallone per l’accorrente Sacco controllo e bolide dal limite che a mezz’altezza si infila nell’angolo tra palo e portiere. Esplode il Papa gremito in ogni ordine di posti. Al 22’ punizione battuta da Cafaro respinge come può la difesa, si avventa sul pallone vacante in aria Di Pietro, in acrobazia, ma non inquadra la porta.

Al 33’ ancora Di Pietro servito in profondità da Pingue fallisce il tocco vincente sull’uscita disperata del portiere. Al 34’ ancora protagonista Di Pietro: Spilabotte inventa per l’attaccante che brucia sullo scatto il suo marcatore e sull’uscita del portiere tenta il pallonetto ma non alza il tiro e serve la sfera tra le mani dell’estremo difensore carditese.

Al 45’ ancora Sacco, piede caldo oggi per il centrocampista caivanese, tiro forte e preciso che scalda le mani al portiere che riesce a deviare e negare così il raddoppio ai padroni di casa.

Primo tempo con una sola squadra in campo, il Cardito non si è mai reso pericoloso dalle parti del portiere gialloverde grazie anche a una difesa impeccabile che non ha concesso niente agli attaccanti ospiti.

Secondo tempo – Chi si aspettava in questa ripresa un Cardito arrembante e decisamente protesto all’attacco ha dovuto ricredersi, gli uomini di mister Barra non sono mai riusciti a trovare il bandolo della matassa. Anzi hanno rischiato in più di un’occasione di subire il raddoppio dei Boys. Al 58′ un velo intelligente di Pingue libera tutto solo in aria Spilabotte controllo e conclusione strozzata che termina debole tra le mani del portiere. Per vedere il primo e unico tiro verso la porta caivanese bisogna arrivare all’80’ grazie a una conclusione insidiosa dal limite di Gisonni che impegna Martucci a una deviazione con i piedi.

All’84’ Sacco serve Cafaro, tiro cross insidioso che costringe Loffredo ad alzare la sfera oltre la traversa, passa solo un minuto e in contropiede i Boys sprecano una clamorosa occasione per chiudere il match, troppo altruista Cafaro pescato tutto solo in piena aria invece di calciare aspetta l’arrivo di Esposito, tiro dal basso verso l’alto che si stampa sulla traversa.

In pratica la partita finisce dopo 5 minuti di recupero tra gli abbracci in campo e la festa dei tifosi gialloverdi sugli spalti. Troppo poca cosa il Cardito visto oggi, ci vuole ben altro per impensierire questa Caivanese lanciatissima in zona play off.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here