Novità processo Angela Iannotta: la clinica si costituisce in giudizio, medico indagato

0
751

Arrivano aggiornamenti per il processo di Angela Iannotta e Francesco De Vilio. La clinica casertana dove è stata operata si è costituita in giudizio per il risarcimento dei danni, a seguito della richiesta dei Pubblici Ministeri, la dottoressa Valentina Santoro, il dottor Armando Bosso e dei legali di parte civile gli avvocati Raffaele e Gaetano Crisileo.

La costituzione in giudizio della clinica sono tali perché si ritiene sia la struttura a dover risarcire i danni ad Angela Iannotta e agli eredi Di Vilio, per le accuse contestate al medico, nel caso venisse condannato. Le accuse mosse al chirurgo sono quella di lesioni colpose gravi e di falso per la vicenda di Angela Iannotta e di omicidio colposo per la morte di Francesco Di Vilio.  

Angela Iannotta ha rischiato la vita, dopo un intervento di chirurgia bariatrica riuscito male, mentre Francesco De Vilio non ce l’ha fatta. Ad operarli, un noto chirurgo, lo stesso di Raffaele Arcella, il giovane di Caivano, deceduto per il medesimo intervento di bypass gastrico. 

Il giudice, la dottoressa Dania Vecchiarelli, ha disposto il rinvio a giudizio del chirurgo bariatrico dinanzi al Tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

Tra le novità, la firma del decreto che dispone il giudizio nei confronti del chirurgo, che da indagato ora diventa imputato. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here