Una brutta Caivanese cade a Villa Literno per 1-0

0
351

VILLA LITERNO: Stanzione, Savarese, Giannetti, Roma, Sequino, Silvestro, Crispino, Cecere, Architravo (70’ Liccardo), Garofano (70’ Mauriello), Ferraro. A disposizione: Lucca, Barra, Guarracino, Gallo, Ziello, Ianieri. All.: Gianluigi Diana

BOYS CAIVANESE: Martucci, D’Angelo (68’ Falco), Marrone (50’ Mennillo), Sacco (61’ Esposito), Lanzillo (46’ Aliperta), Puccinelli, Cafaro, Pingue, Di Pietro (68’ Vitale), Spilabotte, Martiniello. A disposizione: Buonocore, Fibiano, Arenella, Napolitano. All.: Marco Mazziotti

ARBITRO: Guglielmo Petti di Nocera Inferiore. ASSISTENTI: Rea di Nocera Inf. e Napoletano di Avellino.

RETE: 50’ Ferraro

AMMONITI: Sequino, Architravo (V.L.); Sacco, Lanzillo, Cafaro (B.C.)

NOTE: Giornata calda, campo in erba naturale. Recupero:  1’ e 5’.

Cade inaspettatamente la Boys Caivanese al comunale “V. Tavoletta” al cospetto di un Villa Literno con l’acqua alla gola, che ha messo in campo grinta e cattiveria per conquistare questi tre punti che alla fine portano i casertani a far un passo gigante verso la salvezza. Caivanese che solo in alcune sporadiche incursioni ha cercato la via del gol, squadra troppo lenta e impacciata. Risultato che alla fine poteva essere anche più rotondo per i padroni di casa che negli spazi hanno costruito almeno altre due occasioni clamorose per raddoppiare.

PRIMO TEMPO – Abbastanza equilibrata la prima frazione di gioco, pochi spunti di rilievo, con i gialloverdi che hanno cercato di fare la partita, concedendo qualcosa in contropiede ma gli attaccanti casertani non sono riusciti ad impensierire l’estremo difensore caivanese. La prima palla gol arriva al minuto 6′, tutto nasce da palla inattiva per un fallo su D’Angelo, tagliata la punizione di Cafaro che pesca Di Pietro al limite dell’aria piccola colpo di testa e sfera che lambisce il palo. La risposta dei padroni di casa arriva al 12′ con Ferrari che scivola via alle spalle di un difensore e in diagonale non inquadra la porta. Al 17′ ci prova Spilabotte su punizione dalla distanza con la palla che esce a lato. Al 22′ annullato ai Boys un gol in mischia di Lanzillo per un presunto fuorigioco che onestamente non sembrava esserci. Ultimo vero brivido al 25′ sempre su palla ferma, Cafaro impegna il portiere locale che riesce con i pugni a salvarsi.

SECONDO TEMPO – Altra partita nella ripresa, padroni di casa più motivati e carichi anche se al 47’ su punizione dal limite calciata da Cafaro, spizzata di Pingue con la palla che si stampa sulla traversa, ma è solo un fuoco di paglia, infatti al 50′ arriva la splendida rete di Ferraro il migliore in assoluto in campo. Tutto nasce da un pallone perso con troppa leggerezza sulla fascia, sfera conquistata da Cecere che serve Roma abile a mettere un pallone sul taglio alle spalle dei difensori gialloverdi di Ferraro che brucia tutti sullo scatto penetra in aria e batte imparabilmente sul secondo palo il portiere. Reazione dei Boys che tarda ad arrivare anzi sono i padroni di casa a sfiorare il raddoppio prima al 63′ con un tiro dalla distanza di Garofalo che sfiora l’incrocio e un minuto dopo col solito Ferraro. L’attaccante palla al piede penetra in aria e calcia miracolo del portiere che riesce a respingere, sulla ribattuta ancora Ferraro a colpo sicuro, ma questa volta trova Puccinelli sulla sua strada che di testa sulla linea riesce di testa a togliete la sfera dalla porta e a salvare un gol fatto. Al 76′ scambio Martiniello per Falco con girata sottomisura che finisce fuori. All’83’ ancora una clamorosa palla gol per i padroni di casa questa volta in contropiede Mauriello a tu per tu con il portiere si lascia ipnotizzare e finisce per calciargli addosso la sfera. Nel finale Martiniello spreca il pallone del possibile pareggio calciando fuori da ottima posizione. Finisce tra le urla di gioia dei padroni di casa che conquistano tre punti vitali in zona salvezza. Boys da rivedere. Risultato giusto.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here