LA NOMINA. Ospedale Cardarelli, arriva la nuova primaria della Pneumologia Interventista

0
832

E’ Lina Zuccatosta (nella foto con il direttore generale del Cardarelli, Antonio d’Amore) la nuova primaria della Pneumologia Interventista.

Arriva dalle Marche e vanta una grandissima esperienza sia come pneumologo interventista che come primario. La dottoressa Zuccatosta, infatti, ha al proprio attivo oltre 18mila broncoscopie, realizzate utilizzando diversi tipi di tecniche e circa dieci anni di direzione del reparto di Pneumologia dell’Ospedale Universitario di Ancona.

La dottoressa Zuccatosta va a ricoprire la posizione che era stata lasciata libera da Giuseppe Failla, il precedente Direttore dell’Unità di Pneumologia Interventistica del Cardarelli che lo scorso ottobre si era trasferito nella sua Sicilia.

“Sono molto contenta di questo nuovo incarico presso il Cardarelli – commenta la primaria –  si tratta di un’offerta molto prestigiosa in quanto questo ospedale si caratterizza da anni per la grandissima operatività, la capacità di essere in linea con le innovazioni e le competenze che ha al proprio interno. Il modello organizzativo dell’ospedale di Napoli è estremamente interessante, perché distingue l’attività interventistica da quella di reparto. Ringrazio i colleghi e la direzione che mi hanno accolto con grande calore, con loro, sono certa, potremo portare avanti l’ottimo lavoro che già qualifica il reparto.”

La dottoressa Zuccatosta è stata allieva del Professor Stefano Gasparini, attuale Presidente della Società Mondiale di Broncologia e Pneumologia Interventistica (WABIP), considerato tra i padri di questa disciplina.

“Il Cardarelli – sottolinea d’Amore – continua ad essere un grande polo di attrazione per grandi professionisti. Mi complimento con la dottoressa Zuccatosta per l’incarico ricevuto e la ringrazio per aver accettato la guida del nostro reparto di Pneumologia Interventistica. Sono certo che presto scoprirà le grandi sinergie che il personale del nostro ospedale sa mettere in atto lavorando intorno al paziente per affrontare insieme problematiche complesse. Alla dottoressa Zuccatosta va il nostro augurio di un buon lavoro”. 

La nuova Direttrice dell’UOC pneumologia interventistica entrerà in servizio martedì 16 aprile 2024. La Pneumologia interventistica è importante sia nell’ambito della diagnostica (per esempio per effettuare biopsie per via endoscopica) sia nell’ambito della terapia (per esempio per la disostruzione di corpi estranei o formazioni neoplastiche).

 

Previous articleMiniGp, week end in salita al primo GP per Renato Leodato
Next articleMiss Mondo, la tappa a Caivano, il 14 aprile al Palazzo Marchesale
Ha conseguito la laurea magistrale in Scienze della Comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità, presso l’Università degli Studi del Molise, la laurea magistrale in Scienze Motorie, presso l’Università degli Studi “Tor Vergata” di Roma e il Diploma Isef, presso l’Istituto Superiore di Educazione Fisica di Napoli. Tra le altre certificazioni ha conseguito anche il Master di I livello in Scienze della Comunicazione Pubblica. E’ giornalista pubblicista, iscritto all’Albo e all’Inpgi. Corrispondente del quotidiano nazionale “Il Mattino dal 1990”. Componente della Commissione Cultura dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, docente e vicepreside negli istituti superiori di secondo grado. Ufficiale del corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana. Addetto stampa per il Centro-Sud dell’Associazione Nazionale Militari della Croce Rossa Italiana. Già direttore responsabile, tra gli altri, dei periodici “Occhio sulla Città” e “Non solo Sport”. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche (“Il Giornale di Napoli”, Roma, Napoli Metropoli, Idea Città, ecc.). Redattore delle testate online “Il Giornale di Caivano”, “Ergo Tv” e “Campania Press”. Ha collaborato e collabora con emittenti televisive regionali ed interregionali da oltre un ventennio (Capri Event, Telecapri News, Napoli Tivù). Tra i vari riconoscimenti figurano, per la sezione giornalismo, anche il Premio del concorso nazionale sulla legalità “Non tacerò” (anno 2016), il Premio Nazionale “Mario Fiore”, anno 2019, il Premio Internazionale “Liburia 2020” ed Il Premio “Città di Caivano 2022” (Leone d’Argento). Inoltre, nel maggio 2022 ha ricevuto la nomina di “Effettista Emerito” della contemporanea corrente pittorica italiana dell’Effettismo, mentre nel settembre 2023 gli è stato assegnato il Premio di riconoscimento alla carriera della XXIV edizione "The Grand Award to Excellence", per la sezione giornalismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here