IL CONCORSO. Saperi e Sapori di Napoli: il panettone artigianale “sposa” arte e storia partenopea

0
387

La storica azienda Espresso lancia un concorso di decorazione artistica, per accompagnare il suo panettone limited edition del Maestro Pasticciere Salvatore Tortora (nella foto con Nino Salemme di Italya e l’ad di Espresso Giuseppe Mauro).

Raccontare la variegata essenza della città di Napoli in un’unica immagine, che ne sintetizzi la storia culturale e la tradizione enogastronomica. È l’idea con cui è nato il primo concorso di decorazione artistica “Saperi e Sapori di Napoli” (bando su www.espressosapori.com), lanciato dall’azienda napoletana Espresso per l’ideazione di un design originale di un piatto da collezione che sarà parte della prestigiosa “Limited Edition” del panettone artigianale Espresso big size da 3 chilogrammi.

Uno dei prodotti di punta del segmento d’azienda Espresso linea Dolciaria, che sarà tra le chicche del Natale 2024, realizzate artigianalmente dal Maestro pasticciere Salvatore Tortora e disponibili per spedizioni in tutto il mondo a partire dal prossimo Ottobre.

L’idea è dell’azienda di comunicazione Italya, che ha una dirigenza con oltre trent’anni di esperienza sul fronte della comunicazione delle eccellenze dei prodotti Made in Italy, e negli ultimi anni è stata protagonista, tra le tante iniziative, del progetto di compriamoitaliano.it e del progetto di desygnitaliano.com.

“Il legame tra la nostra produzione dolciaria di alta qualità, che da molti anni si accompagna a quella della torrefazione del caffè, e le eccellenze artistiche del nostro territorio – evidenzia Giuseppe Mauro, amministratore delegato di Espresso – non è nuovo. Le ultime due edizioni del nostro panettone artigianale big size sono state accompagnate da piatti decorati di grande pregio artistico firmati, prima, da Lello Esposito e, poi, da Antonio Avagliano. Ma quest’anno abbiamo scelto di voler chiamare a raccolta le idee innovative di artisti, designer, studenti e appassionati di arte in generale attorno al binomio saperi-sapori che, a nostro avviso, rappresenta il modo più adeguato per raccontare il ‘brand’ Napoli oltre gli abituali stereotipi”.

Il concorso è aperto fino al 31 maggio 2024 ad artisti maggiorenni di ogni nazionalità che vorranno inviare proposte inedite ed originali. Per aggiudicarsi il premio di mille euro e una grande visibilità internazionale il design dovrà essere realizzato per essere riprodotto con una serigrafia artistica su un piatto piano da portata delle dimensioni del diametro di 40 cm e dovrà riflettere il tema specifico di Napoli e le sue bellezze artistiche.

“A Napoli nell’era del boom del turismo di massa e dello street food non sempre di qualità ad ogni angolo di strada – spiega Nino Salemme, executive creative director di Italya – abbiamo pensato che fosse ancora più importante ritornare a sottolineare il valore spesso ‘artistico’ dei prodotti gastronomici di alta qualità che si producono nella nostra città e nella nostra regione come quelli lavorati dalle sapienti mani del Maestro pasticciere del gruppo Espresso Salvatore Tortora”.

Di grande prestigio la giuria selezionata da Espresso per questo primo Concorso di decorazione artistica “Saperi e Sapori di Napoli” e composta da accademici, artisti ed esperti dei diversi settori dell’arte, della cultura, del marketing, dell’economia, del gusto, della comunicazione e del design. Insieme con il presidente Luca De Luca Picione, direttore del Public, social and political communication Socialab dell’Università Federico II di Napoli, in giuria ci saranno Guglielmo de’ Giovanni-Centelles, professore straordinario di Storia del Mediterraneo all’Università Suor Orsola Benincasa, Giovanni Roncucci, docente di Gestione d’Impresa presso il Dipartimento di Economia e management dell’Università degli Studi di Bologna, l’amministratore delegato di Espresso, Giuseppe Mauro, Nino Salemme, executive creative director di Italya, il critico d’arte Massimiliano Reggiani e il giornalista Vanni Fondi.

Info e Bando su www.espressosapori.com

 

 

 

 

Previous articleMemorial Vindice Conte, il Calcio Satellite 4° dietro a Napoli, Modena e Pescara
Next articleLA PREVENZIONE. Crispano, al via l’iniziativa “Siamo al tuo fianco sempre”: ecografie al seno in Piazza Trieste e Trento
Ha conseguito la laurea magistrale in Scienze della Comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità, presso l’Università degli Studi del Molise, la laurea magistrale in Scienze Motorie, presso l’Università degli Studi “Tor Vergata” di Roma e il Diploma Isef, presso l’Istituto Superiore di Educazione Fisica di Napoli. Tra le altre certificazioni ha conseguito anche il Master di I livello in Scienze della Comunicazione Pubblica. E’ giornalista pubblicista, iscritto all’Albo e all’Inpgi. Corrispondente del quotidiano nazionale “Il Mattino dal 1990”. Componente della Commissione Cultura dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, docente e vicepreside negli istituti superiori di secondo grado. Ufficiale del corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana. Addetto stampa per il Centro-Sud dell’Associazione Nazionale Militari della Croce Rossa Italiana. Già direttore responsabile, tra gli altri, dei periodici “Occhio sulla Città” e “Non solo Sport”. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche (“Il Giornale di Napoli”, Roma, Napoli Metropoli, Idea Città, ecc.). Redattore delle testate online “Il Giornale di Caivano”, “Ergo Tv” e “Campania Press”. Ha collaborato e collabora con emittenti televisive regionali ed interregionali da oltre un ventennio (Capri Event, Telecapri News, Napoli Tivù). Tra i vari riconoscimenti figurano, per la sezione giornalismo, anche il Premio del concorso nazionale sulla legalità “Non tacerò” (anno 2016), il Premio Nazionale “Mario Fiore”, anno 2019, il Premio Internazionale “Liburia 2020” ed Il Premio “Città di Caivano 2022” (Leone d’Argento). Inoltre, nel maggio 2022 ha ricevuto la nomina di “Effettista Emerito” della contemporanea corrente pittorica italiana dell’Effettismo, mentre nel settembre 2023 gli è stato assegnato il Premio di riconoscimento alla carriera della XXIV edizione "The Grand Award to Excellence", per la sezione giornalismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here