Strade, qualcosa si muove. Due diverse operazioni.

0
745
Immagine di repertorio

Le strade di Caivano sono letteralmente un colabrodo e tantissime sono state le segnalazioni, anche direttamente al protocollo del comune di Caivano.

Caivano sta vivendo uno dei momenti più cupi della sua storia politico-amministrativa. Dopo lo scioglimento del consiglio comunale per la mancata fiducia dei consiglieri dell’ex sindaco Enzo Falco, c’è stata l’inchiesta della magistratura che ha svelato uno scenario inquietante di collusione tra camorra e politica, funzionari e imprenditori.

Da novembre 2023 il comune è amministrato da una terna di commissari nominati dalla Prefettura, dopo l’ulteriore scioglimento per infiltrazioni camorristiche.

C’è stato poi, la nomina di un commissario straordinario di governo, nella persona del dott. Ciciliano a cui è stato demandato di ricostruire l’ex Delphinia e il teatro Caivano arte e altre opere cittadine.

Nel frattempo che venisse approvato il bilancio di previsione il paese ha subito un vero tracollo: buche stradali ovunque e molti problemi alla rete idrica-fognaria.

Primo intervento

È stata raggiunta un’importante intesa tra il Commissario Straordinario di Caivano, Fabio Ciciliano, e la Commissione Straordinaria del Comune di Caivano, composta da Filippo Dispenza, Simonetta Calcaterra e Maurizio Alicandro, per riavviare i lavori di ripristino e manutenzione del manto stradale nella città.

Le attività inizieranno martedì 21 maggio con la riapertura dei cantieri in via Imbriani e via Roma da parte dell’azienda assegnataria dell’appalto, che riprenderà i lavori destinati a terminare entro la fine del mese di luglio.

Nell’ambito dell’accordo per il ripristino e la manutenzione di tratti del manto stradale a Caivano, è stata prevista una nuova assegnazione di lavori da parte del Comune. Questa decisione è stata presa al fine di garantire un intervento completo sulle strade interessate, assicurando il massimo livello di sicurezza e qualità per i cittadini.

Il manifesto dell’amministrazione Falco per il rifacimento strade. I lavori dovevano essere terminati a dicembre 2023

Il cronoprogramma dei primi interventi, che partiranno anch’essi martedì 21 maggio, prevede lavori su Viale Necropoli, Via Pesce, Viale Margherita e Corso Umberto, seguiti da interventi sulla Strada Provinciale Sannitica.

A operare sarà la stessa ditta sparita mesi fa, quella che vinse la gara con un ribasso record, la stessa che pagò le tangenti alla politica e camorra (così racconta il pentito Carmine Peluso, ex assessore ai lavori pubblici), la stessa che poi denunciò. Non si comprende cosa avverrà. La ditta vinse una gara per il rifacimento di 26 strade, porterà a completamento la gara vinta? O si farà altro?

La ditta Appalti Generali 2011 Srl  firmò il contratto dopo assegnazione gara per il rifacimento di: Via De Gasperi, Via Lanna, Via ColantoFiore, Via Delle Rose, Via Caputo, Viale Rosa, Via Amendola, Via Palmieri, Via Semonella, Via Caruso, Via Salvemini, Via Turati, Via Circumvallazione, Via Santa Barbara, Via Santa Chiara, Via Gramsci, Via Libertini, Via Roma, Via Barile, Via Albalunga, Via Carafa, Via Matteotti, Via Rosselli, Via Mozart, Via Donizetti, Corso Umberto I.

L’ufficio tecnico e i commissari faranno rispettare il contratto firmato?

Lo scopriremo nei prossimi mesi.

Secondo intervento

Nel frattempo i commissari prefettizi hanno stanziato circa 200 mila euro per manutenzione straordinaria alla rete viaria. Con determinazione n. 508 del 30/04/2024 si è deciso di intervenire con la spesa complessiva di € 191.003,36, che trova copertura al Capitolo 900985 del Bilancio di previsione 2024 – 2026, approvato con Deliberazione della Commissione Straordinaria con potere di Consiglio Comunale n. 19 del 11/04/2024.

Per l’affidamento dei servizi dell’intervento in oggeto il CIG sarà acquisito in fase affidamento sul portale MEPA e il CUP è: J42B2400100004.

Il documento è firmato dal responsabile Giuseppe Sciattarella, mentre il responsabile unico del procedimento sarà l’ing. Francesco Ferraioli, neo funzionario del comune di Caivano.

 

Previous articleI debiti infiniti del comune di Caivano
Next articleSorteggiati gli scrutatori per le elezioni Europee, ecco i nomi…
Pasquale Gallo, nella comunicazione da più di vent’anni, ha studiato Marketing e Quality e cura diverse campagne pubblicitarie regionali. Giornalista pubblicista dal 2007, ha sempre scritto di sport, partendo da testate cartacee come Cronache di Napoli, Il Roma e Il Partenopeo, entrando nel web fondando Pianetanapoli nel 2006. Ad oggi oltre ad essere editore di Zona Calcio, portale e trasmissione radiofonica, collabora con TuttoCasertana e Capri Event Tv. Nel 2015 fonda IlgiornalediCaivano.it che non è solo un progetto editoriale, ma un vero punto di riferimento per l’intera cittadinanza con un continuo interagire attraverso email e social network.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here