MOTOCICLISMO. Il ritorno dell’enfant prodige: Renato Leodato torna in pista dopo due infortuni  

0
336

“Superare le avversità per ritornare a brillare”. E’ questo il motto del giovanissimo e talentuoso motociclista caivanese Renato Leodato (conosciuto anche con il nome di Tato), che, dopo uno sfortunato inizio stagione, segnato da due infortuni significativi, non ha certo mollato ed ora ha ripreso gli allenamenti con un rinnovato spirito ed una grande determinazione.

Dunque, nonostante gli ostacoli incontrati sulla sua strada, che avrebbero potuto scoraggiare tanti centauri, Renato, che ha appena nove anni, ha dimostrato davvero una resilienza straordinaria, tornando così in pista pronto a sfidare di nuovo i suoi limiti.

I due infortuni, che avevano messo in “pausa” forzata la sua stagione, hanno richiesto un adeguato periodo di riposo e di successivo recupero intensivo. Da sottolineare che, durante questo tempo di inattività agonistica, Renato ha lavorato a stretto contatto con fisioterapisti e specialisti del settore per garantire un rientro sicuro, efficace e nel più breve tempo possibile. “Il guerriero scalpita. E nulla lo fermerà!”.

Naturalmente un ruolo fondamentale per la ripresa di Tato in tempi record è stato svolto sia dalla sua famiglia, sia dall’esperto e professionale team di supporto: un binomio, questo, indissolubile, che ha giocato un ruolo davvero cruciale, fornendo il sostegno emotivo e logistico necessario per superare questi momenti difficili.

Ora la ripresa degli allenamenti per il pilota caivanese. E questo con effetti subito positivi, con l’atmosfera già carica di un cauto ottimismo. Renato, nonostante la sua giovanissima età, ha le idee già chiare. Il campione in erba ha affrontato queste sfide con la maturità di un vero fuoriclasse, guadagnandosi l’ammirazione di tutti coloro che lo seguono.

“Tato è un vero guerriero” – chiosa il suo allenatore Vincenzo Guarino – la sua capacità di superare le avversità e di continuare a lottare è fonte di ispirazione per tutti noi”.

La famiglia di Renato è convinta che, malgrado le difficoltà, questa stagione sarà ancora foriera di importanti successi.

“Sappiamo che sarà una sfida – sottolinea il padre Giuseppe –  ma lui ha una tenacia incredibile e, come sempre è assai determinato a raggiungere gli obiettivi prefissi.  Pertanto siamo sempre al suo fianco, per supportarlo in ogni modo possibile”.

Ogni volta che Renato sale sulla sua moto è un simbolo di resistenza e di speranza. I prossimi mesi saranno determinanti, ma una cosa è certa: il campione Tato è tornato in pista, più forte e più determinato che mai. E, con la sua grinta e il suo spirito indomito, è pronto a dimostrare che anche le avversità più grandi possono essere trasformate in trionfi. Auguri Tato!

Previous articleL’EVENTO. La sanità italiana si ritrova a Napoli il 29 e 30 maggio nell’evento Grandi Ospedali
Next articleL’INTERVENTO. Caivano, al via la derattizzazione e disinfestazione presso le aree pubbliche comunali
Ha conseguito la laurea magistrale in Scienze della Comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità, presso l’Università degli Studi del Molise, la laurea magistrale in Scienze Motorie, presso l’Università degli Studi “Tor Vergata” di Roma e il Diploma Isef, presso l’Istituto Superiore di Educazione Fisica di Napoli. Tra le altre certificazioni ha conseguito anche il Master di I livello in Scienze della Comunicazione Pubblica. E’ giornalista pubblicista, iscritto all’Albo e all’Inpgi. Corrispondente del quotidiano nazionale “Il Mattino dal 1990”. Componente della Commissione Cultura dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, docente e vicepreside negli istituti superiori di secondo grado. Ufficiale del corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana. Addetto stampa per il Centro-Sud dell’Associazione Nazionale Militari della Croce Rossa Italiana. Già direttore responsabile, tra gli altri, dei periodici “Occhio sulla Città” e “Non solo Sport”. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche (“Il Giornale di Napoli”, Roma, Napoli Metropoli, Idea Città, ecc.). Redattore delle testate online “Il Giornale di Caivano”, “Ergo Tv” e “Campania Press”. Ha collaborato e collabora con emittenti televisive regionali ed interregionali da oltre un ventennio (Capri Event, Telecapri News, Napoli Tivù). Tra i vari riconoscimenti figurano, per la sezione giornalismo, anche il Premio del concorso nazionale sulla legalità “Non tacerò” (anno 2016), il Premio Nazionale “Mario Fiore”, anno 2019, il Premio Internazionale “Liburia 2020” ed Il Premio “Città di Caivano 2022” (Leone d’Argento). Inoltre, nel maggio 2022 ha ricevuto la nomina di “Effettista Emerito” della contemporanea corrente pittorica italiana dell’Effettismo, mentre nel settembre 2023 gli è stato assegnato il Premio di riconoscimento alla carriera della XXIV edizione "The Grand Award to Excellence", per la sezione giornalismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here