LA NOVITA’. La storica “Distilleria Petrone” lancia il primo limoncello analcolico made in Campania

0
593

Ancora una novità nel panorama dei liquori dell’Antica Distilleria Petrone, storica azienda di Mondragone fondata nel 1858 e conosciuta ormai in tutto il mondo per i suoi prelibati ed esclusivi prodotti.

E così la società casertana, guidata magistralmente dal talentuoso Ceo Andrea Petrone (nella foto in basso), lancia ora la nuova linea “Petrone Zero” con il primo limoncello campano a zero alcol.

Il prelibato prodotto nasce dall’incontro di Andrea Petrone col tecnologo alimentare Alessandro Garofalo e l’export manager Marco Basil. 

 Dunque il primo limoncello campano a zero alcol è un liquore che entra far parte della linea “Petrone Zero”, nata per soddisfare la crescente richiesta da parte del mercato di prodotti alcol free. Infatti, dopo il lancio del limoncello è prevista anche la realizzazione in versione zero alcol di altri liquori tradizionali.

LE DICHIARAZIONI DEL CEO ANDREA PETRONE

“Presto entreranno nella nostra produzione altri liquori alcol free – spiega il titolare della famosissima distilleria mondragonese, Andrea Petrone (nella foto sotto, mentre consegna l’originale liquore Guappa a Papa Francesco) – oggi la nuova frontiera dell’analcolico consente di andare incontro alle esigenze di tante categorie di consumatori, dagli sportivi agli astemi, da chi segue diete ipocaloriche a chi per motivi religiosi non può consumare alcol”.

Il battesimo del primo limoncello campano alcol free è avvenuto nel migliore dei modi. La rinomata azienda, infatti, ha già siglato un accordo di esclusiva dei prodotti “Petrone Zero” con uno dei più grandi distributori in Arabia Saudita.

Inoltre è possibile visitare l’accogliente sede dell’Antica Distilleria Petrone, che si trova a Mondragone (Caserta), in via Generale Giardini, 49 (nella foto in alto). Per contatti è attiva la linea telefonica 0823. 978047, mentre per acquisti o per conoscere tutti i prodotti della Petrone è disponibile anche sito aziendale (www.distilleriapetrone.it).

Ma non finisce qui. Grazie ai corner aziendali, presenti negli aeroporti italiani, è possibile portare in giro per il mondo i sapori e l’autenticità dei vari prodotti, che con il loro unico ed ineguagliabile gusto sono davvero in grado di “sedurre” qualsivoglia palato.

Da annotare, infine, che la prestigiosa azienda casertana, produce, tra le altre gustosità, per i palati più esigenti e raffinati, anche i deliziosi ed esclusivi liquori AmaRè, Nocino, Guappa (l’unico liquore con latte di bufala campana), Liquore Polizia, Liquore Esercito e Falernum Aeronautica.

 

 

Previous articleOpen Day Centro Pino Daniele, ecco gli orari e come partecipare alle attività
Next articleIl centro sportivo “Pino Daniele”, l’esempio di una promessa mantenuta
Ha conseguito la laurea magistrale in Scienze della Comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità, presso l’Università degli Studi del Molise, la laurea magistrale in Scienze Motorie, presso l’Università degli Studi “Tor Vergata” di Roma e il Diploma Isef, presso l’Istituto Superiore di Educazione Fisica di Napoli. Tra le altre certificazioni ha conseguito anche il Master di I livello in Scienze della Comunicazione Pubblica. E’ giornalista pubblicista, iscritto all’Albo e all’Inpgi. Corrispondente del quotidiano nazionale “Il Mattino dal 1990”. Componente della Commissione Cultura dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, docente e vicepreside negli istituti superiori di secondo grado. Ufficiale del corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana. Addetto stampa per il Centro-Sud dell’Associazione Nazionale Militari della Croce Rossa Italiana. Già direttore responsabile, tra gli altri, dei periodici “Occhio sulla Città” e “Non solo Sport”. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche (“Il Giornale di Napoli”, Roma, Napoli Metropoli, Idea Città, ecc.). Redattore delle testate online “Il Giornale di Caivano”, “Ergo Tv” e “Campania Press”. Ha collaborato e collabora con emittenti televisive regionali ed interregionali da oltre un ventennio (Capri Event, Telecapri News, Napoli Tivù). Tra i vari riconoscimenti figurano, per la sezione giornalismo, anche il Premio del concorso nazionale sulla legalità “Non tacerò” (anno 2016), il Premio Nazionale “Mario Fiore”, anno 2019, il Premio Internazionale “Liburia 2020” ed Il Premio “Città di Caivano 2022” (Leone d’Argento). Inoltre, nel maggio 2022 ha ricevuto la nomina di “Effettista Emerito” della contemporanea corrente pittorica italiana dell’Effettismo, mentre nel settembre 2023 gli è stato assegnato il Premio di riconoscimento alla carriera della XXIV edizione "The Grand Award to Excellence", per la sezione giornalismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here