Home Primo piano Piazza I Maggio, urgono interventi di manutenzione

Piazza I Maggio, urgono interventi di manutenzione

380
0
SHARE

La piazzetta storica di Caivano, piazza I Maggio, denominata da sempre ‘E’ giardinet’ l’unica con delle penisole di verde e con lo spazio per accogliere più persone è nuovamente in uno stato di abbandono.

Certamente una percentuale di cittadini è complice di questa sporcizia, ma con l’avvento della primavera e dell’estate la piazza di popola come non mai e interventi più frequenti dovrebbero essere calendarizzati.

Il verde andrebbe tagliato, la pulizia delle aiuole e lo svuotamento dei cestini dovrebbe essere più frequente, ma l’intervento che necessità massima urgenza è la sostituzione della storica fontanina.

La fontana che quotidianamente dona acqua fresca a gran parte dei cittadini che passano in piazza è completamente inutilizzabile, una perdita rende parte del marciapiede scivoloso, molto pericoloso per i tanti anziani che la frequentano, ma il calcare e il verde che si è formato all’interno e all’esterno la rendono poco igienica.

Con poco si potrebbe donare nuovo decoro alla piazzetta storica cittadina.

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articlePubblica anche la 5a graduatoria bonus per acquisto di tablet e personal computer per la didattica a distanza.
Next articlePresso la Clinica Salus, intervento unico in Campania
Pasquale Gallo
Pasquale Gallo, nella comunicazione da più di vent’anni, ha studiato Marketing e Quality e cura diverse campagne pubblicitarie regionali. Giornalista pubblicista dal 2007, ha sempre scritto di sport, partendo da testate cartacee come Cronache di Napoli, Il Roma e Il Partenopeo, entrando nel web fondando Pianetanapoli nel 2006. Ad oggi oltre ad essere editore di Zona Calcio, portale e trasmissione radiofonica, collabora con TuttoCasertana e Capri Event Tv. Nel 2015 fonda IlgiornalediCaivano.it che non è solo un progetto editoriale, ma un vero punto di riferimento per l’intera cittadinanza con un continuo interagire attraverso email e social network.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here