Home Cronaca Rubato borsello ad un prete, 28enne di Caivano arrestato nuovamente nelle Marche

Rubato borsello ad un prete, 28enne di Caivano arrestato nuovamente nelle Marche

1303
0
SHARE

E’ stato nuovamente arrestato un 28 enne di Caivano autore di diversi reati nella regione delle Marche.

L’ultima condanna per un fatto che risale al 2020. Il 28 enne insieme ad un complice 25enne aveva insististo con un parroco 85enne di Bellisio Solfare, frazione del comune di Pergola per vendergli della frutta.

Mentre un ragazzo tentava la vendita l’atro aveva già avvistato la borsa con il portafoglio
appoggiata nel lato passeggeri dell’automobile. Riusciti nel loro intento sono scappati con il furgone della frutta e con la refurtiva: nel borsello c’erano svariate banconote da 50 euro per un totale di circa 1.000 euro oltre ad altri oggetti ed effetti personali del sacerdote. 

Il prelato appena in auto ha capito del furto e immediatamente ha avvisato i carabinieri.

Per i due ragazzi la fuga è durata molto poco e sono finiti a processo per furto con destrezza aggravato dal fatto di aver agito nei confronti di una persona in stato di minorata difesa per età e circostanze del fatto. Il 25 enne ha scelto il rito ordinario mentre  il 28enne di Caivano ha patteggiato la pena a 2 anni e 2 mesi.

Diversi i colpi in zona

Questo ragazzo di cui non state rese note le generalità è molto conosciuto in zona perchè responsabile in zona sempre di reati verso gli anziani.

Nel 2018 aveva rapinato con un complice una donna di 84 anni che era stata trascinata a terra per strapparle la catenina d’oro che aveva al collo, ed era rimasta ferita con oltre un mese di prognosi.
Le indagini poi terminarono presso un negozio di compro oro di Treviso dove i due vendettero la catenina.
Nel 2020 invece il giovane di Caivano, assieme a un complice, aveva seguito un 90enne che aveva appena prelevato 1000 euro. Poco dopo la rapina e la fuga.

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here