Scuola “Cilea-Mameli”, il dirigente del Comune: no alla chiusura

0
2499

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

CAIVANO – Un botta e risposta nel giro di appena 24 ore. La dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo “Cilea-Mameli” Rosalba Peluso (nella foto sopra) chiede al commissario straordinario del Comune la chiusura della sua scuola per lunedì 16 febbraio, vigilia di Carnevale, per motivi di ordine pubblico. L’ente locale risponde a stretto giro di posta e dice Niet.

“In relazione alla sua richiesta di ottenere un’ordinanza dal commissario per la chiusura della scuola il giorno 16 febbraio – scrive Vito Coppola, dirigente del Comune nella missiva – ciò non è possibile in quanto non ricorrono i presupposti di legge. In caso di pericoli concreti e\o gravi danni alle persone la dirigente scolastica può avvisare le autorità competenti”.

Previous articleLunedì 16 febbraio la “Cilea-Mameli” chiede la chiusura della scuola
Next articleCaivano, continua il progetto delle panchine sicure
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here