Anche l’Arcigay contro il sindaco Monopoli per frasi scritte su Facebook

0
2994
Anche l'Arcigay contro il sindaco Monopoli per frasi scritte su Facebook

Anche l'Arcigay contro il sindaco Monopoli per frasi scritte su FacebookCaivano – Ancora grane per il primo cittadino, questa volta, come già accaduto da post pubblicati sul suo profilo privato del social network Facebook. Sul portale dell’ArciGay di Napoli duro comunicato con richiesta di intervento del Consiglio Comunale e del Prefetto. Addirittura è possibile proprio un corteo o manifestazione nella cittadina a nord di Napoli.

Ecco il comunicato

Accogliamo con ferma riprovazione le segnalazioni giunteci da alcuni cittadini di Caivano (Napoli) sempre più infastiditi e offesi dalle espressioni razziste e violente del loro Sindaco, Simone Monopoli, che, nei suoi post sui social, denigra gli “avversari” politici facendo ricorso al più becero dei repertori linguistici omotransfobici.

Efebi, eunuchi, ermafroditi, non uomini: ecco cosa sono per Monopoli tutti coloro che osano contestare e criticare l’operato della sua amministrazione. Offese che, come risulta palese anche dall’osservazione degli screenshot inviatici dai cittadini caivanesi, sono spesso accompagnate da immagini dichiaratamente fasciste.

Indignati e disgustati dalle gravissime espressioni discriminatorie, sessiste e antidemocratiche del sindaco di Caivano, chiediamo alle Istituzioni democratiche elette, al Consiglio Comunale, di restituire dignità alla propria cittadinanza; supporteremo per questo, come richiesto da da alcuni cittadini e da alcune associazioni sul territorio, un’iniziativa pubblica contro l’omotransfobia a Caivano da fare nelle prossime settimane.

Stiamo valutando, infine, l’ipotesi di ricorrere, insieme a cittadini di Caivano, alle autorità competenti, Magistratura e Prefetto, affinchè vigilino sull’operato di questo Sindaco: a nostro avviso la sua grave condotta discriminatoria potrebbe avere ripercussioni serie, financo lo scioglimento della Giunta Comunale della città di Caivano con relativa e opportuna rimozione del primo cittadino.

http://www.arcigaynapoli.org/associazione-12852/comunicati-stampa-52835/1426-caivano-gravissima-condotta-discriminatoria-e-sessista-del-sindaco-subito-in-piazza-intervengano-consiglio-comunale-e-prefetto-2

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here