Piano delle priorità degli interventi per la realizzazione delle opere pubbliche a Caivano

0
1089

La Commissione Straordinaria insediatasi a Caivano dopo lo scioglimento del comune per infiltrazioni camorristiche ha approvato un consistente pacchetto di interventi per la realizzazione di opere pubbliche a Caivano.

Nella delibera adotatta dalla commissione straordinaria in data 17 gennaio 2024, sono state individuate diverse opere pubbliche ritenute indifferibili.

Specificamente la commissione intende realizzare le sottoindicate opere:

  • Completamento castello comunale
    4.000.000,00 €
  • Intervento completamento ed adeguamento della rete idrica e fognaria centro storico
    6.727.044,76 €
  • Interventi di manutenzione straordinaria degli edifici scolastici di proprietà comunale
    5.000.000,00 €
  • Interventi di manutenzione straordinaria delle strade comunali
    2.500.000,00 €
  • Interventi manutenzione straordinaria alloggi ERP di proprietà comunale
    4.000.000,00 €
  • Ristrutturazione uffici e alloggi Caserma dei Carabinieri
    1.000.000,00 €
  • Ristrutturazione uffici Polizia Municipale
    500.000,00 €

per un valore complessivo di circa 24 milioni di euro.

Per il finanziamento degli interventi la commissione straordinaria intende richiedere le somme alla regione Campania e alla Cassa Depositi e Prestiti.

Naturalmente per acquistare i finanziamenti occorrerà predisporre i relativi progetti che dovranno superare il vaglio degli organi tecnici predisposti alla loro valutazione.

Di questa programmazione resta da capire come intende muoversi la commissione straordinaria rispetto ad altri progetti già approvati e finanziati nell’ambito del PNRR. In particolare per quello che concerne la trasformazione dell’ex campo sportivo Faraone, la realizzazione di area a verde in via Lanna e di quella del rione Scotta, il riutilizzo dell’ex isola ecologica di via Necropoli ed altri interventi.

Caivano per rinascere necessita della realizzazione di molte opere pubbliche, di recuperare una funzione sociale: l’ex Delphinia e il teatro, ma i cittadini caivanesi reclamano, alla commissione straordinaria, l’ordinario. Strade percorribili senza buche, interventi alla rete idrica, scuole interamente funzionanti e servi adeguati a tutta la collettività che conta poco meno di 40.000 persone.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here