Via ColantonFiore, offese e resistenza a pubblico ufficiale a due vigili.

0
7783

Sono stati quindici minuti di ordinaria follia quelli trascorsi poco dopo le 18 di ieri, 16 febbraio, tra via ColantonFiore e piazzetta Campiglione, con attore un motociclista che ha letteralmente offeso a gran voce un vigile urbano, ponendo resistenza all’altro pubblico ufficiale.

Dopo le lamentele di una famiglia residente al civico 5 di via ColantonFiore per una voragine proprio all’esterno del proprio passo carraio, segnalazioni che erano giunte comunque anche da altri cittadini per la pericolosità della grossa buca vicina al Santuario, la Polizia Locale con due unità era giunta insieme ai volontari dei Vigili del Fuoco in Congedo per disciplinare il traffico, in attesa di una ditta che sarebbe arrivata dopo poco per sistemare del materiale stabilizzante all’interno della voragine.

Mentre i due vigili regolavano il traffico nelle due direzioni di marcia, da via Lanna arriva una moto in direzione di via ColantonFiore, senza fare la rotatoria, la attraversava controsenso e all’alt dell’uomo in divisa cominciava ad offenderlo e denigrarlo.

Le ingiurie dette ad altissima voce in pochissimo tempo raccolsero in piazzetta oltre cinquanta persone, con l’altro vigile in servizio che dovette lasciare la sua posizione sull’altra corsia in ausilio del collega.

Tanti minuti di urla, offese e minacce, tutto in presenza di un folto ‘pubblico’ anche di ufficiali non in divisa.

L’uomo non accennava a calmarsi, anzi diveniva sempre più esagitato, tanto da, un paio di volte, tentare di forzare il blocco umano dei due vigili accelerando. Dopo diverso tempo, con il traffico letteralmente congestionato l’uomo finalmente accostava col mezzo a due ruote e consegnava il documento di riconoscimento più volte richiesto.

Poco dopo, l’uomo ancora molto su di giri, viene accompagnato nell’auto della Polizia Locale e condotto in centrale per accertamenti.

L’estrema calma dei due uomini in divisa ha probabilmente evitato qualcosa di più grave vista la notevole agitazione dell’uomo in sella alla moto, ma comunque sono stati attimi di grossa tensione, in presenza anche di bambini che in quel momento si trovavano in piazza.

Il motociclista è stato denunciato per offese e resistenza a pubblico ufficiale, rifiuto di declinare generalità e oltraggio oltre ad aver subito la multa per circolazione contromano e il sequestro del motoveicolo perché sprovvisto di polizza assicurativa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here